Cipolla Rossa di Tropea: Coldiretti vuole stringere i tempi per il confezionamento in campo

1263543281.jpgTROPEA – Serra le fila la Coldiretti per ottenere il confezionamento in campo della cipolla di Tropea IGP, anche perchè tra circa 15 giorni sarà pronto per la commercializzazione il cipollotto e i produttori non vogliono perdere l’opportunità di confezionare in campo con beneficio per i consumatori e gli stessi produttori.

Lo ha reso noto ieri la stessa associazione in un comunicato. In una  specifica  riunione,  il presidente della Coldiretti Calabria, Pietro Molinaro, e il presidente della  Coldiretti vibonese, Onofrio Casuscelli, prosegue la nota, «hanno incontrato a Tropea un nutrito gruppo di imprenditori produttori di Cipolla Rossa di Tropea IGP.

L’incontro, ha fatto il punto sulla autorizzazione per il confezionamento in campo delle cipolle ai fini della loro commercializzazione sollecitata dai produttori. Dagli stessi, è stata ribadita la richiesta e le ragioni al confezionamento in campo della cipolla di Tropea IGP perchè hanno detto «occorre garantire pari opportunità  a  tutti  i  soggetti  in campo». «Con i sacrifici e l’impegno dei produttori agricoli, si tiene viva l’attività anche turistica di un intero territorio che da questo prodotto trae una forte identità».

La Coldiretti Calabria, alla luce della volontà e delle richieste dei produttori, conclude la nota, «ha immediatamente  chiesto  al  dipartimento Agricoltura regionale un urgente incontro con il Consorzio di Tutela, l’Istituto di certificazione e Coldiretti affinchè si possa definire l’adeguamento al piano di controlli per come prevede il Disciplinare di produzione e così come deciso nell’ultima riunione al Ministero delle Politiche Agricole». La protesta dei mesi scorsi da parte dei dipendenti delle Terme Luigiane Economia cosentina VII rapporto presentato alla Bcc Mediocrati.