Acqua d’Aprili ogni guccia nu varrili. La Traduzione letterale è la seguente: acqua in Aprile ogni goccia un barile.

Il mondo contadino, sottolineava con questo detto la “novità” della diversità delle piogge nel mese di Aprile, che se pur piu’ rare degli altri mesi e meno durature in termini di tempo, sono spesso piu’ abbondanti in termini di quantità. Le gocce d’acqua di Aprile sono talmente grandi, che una sola di essa potrebbe riempire un barile intero. Questo il senso di questo proverbio che serviva come autorassicurazione nei periodi di siccità ai contadini. Non ci preoccupiamo se non è piovuto in Marzo o non piove da tanto tempo, perché ci sarà la pioggia in Aprile di breve ma di grande consistenza che compenserà la siccità dei mesi passati.