Di Rita De Luca Bagnato, di cui si è detto molto nelle pagine di questo blog, la poesia di stasera: la mia terra.

La mia terra

di Rita De Luca-Bagnato

Vorrei legare con fili d’indifferenza

ogni tempo passato, ma incerto

è sempre l’andare della mia terra

stanca, arsa, ingannata ma bella,

odorosa di latte di madri

dai seni bianchi.

L’impronta dei passi gli stessi,

l’odio consuma l’argilla,

il sangue ingrassa le cornacchie

e le pietre sono levigate dal pianto.