Quello che propongo oggi è un proverbio molto usato nella città di Reggio Calabria, la città che ha sempre avuto una forte “rivalità” campanilistica verso la dirimpettaia Messina. Stamattina un mio caro amico mi ha chiamato al telefono e fra le tante cose mi ha raccontato di un piccolo inconveniente che ha avuto con un messinese pochi giorni fa. Non volendo, nel racconto, gli è scappato di pronunciare a tergo della sua chiamata questo detto, probabilmente perché  condizionato incosciamente dal mio status di tropeano “cipujaru” (così veniamo chiamati noi di Tropea all'”estero”). Mi è sembrato carino farglielo ripetere per poterlo memorizzare e quindi pubblicare.

Megghiu pani e cipuja o to paisi cha nu palazzu a mmenzu e missinisi.
Meglio pane e cipolla al tuo paese, che un palazzo in mezzo ai messinesi.

Vedi anche

Altri proverbi calabresi