CATANZARO – Quattro etichette calabresi saranno protagoniste, fino al 31 ottobre, all’Expo 2010 di Shangai in Cina, nello stand ‘Casa Italia’ del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Calabria Igt Greco Nero 2006 delle Cantine Lavorata, Calabria Igt Bianco Filù 2009, Calabria Igt Rosso Catà 2008 dell’azienda agricola Igreco e Cirò doc Rosso Riserva ‘Duca San Felice’ 2004 dell’azienda Librandi sono le eccellenze protagoniste dell’evento mondiale che dà visibilità alla tradizione, alla creatività e all’innovazione nel settore dell’alimentazione e del gusto.

Le aziende sono state contattate da Enoteca Italiana su incarico del Commissariato Generale del Governo per l’Esposizione Universale di Shanghai 2010. Una teca con trecento etichette italiane sta facendo da sfondo al padiglione italiano. Il mega pannello è stato realizzato dall’ Ente Nazionale Vini con la Triennale di Milano e rappresenta il meglio dell’enologia e gastronomia italiana. «Le regioni italiane – ha sostenuto Fabio Carlesi, direttore di Enoteca Italiana – a turno saranno ospiti di Casa Italia e offriranno prodotti enogastronomici locali. Saranno presenti non solo i grandi nomi del vino ma anche etichette meno conosciute e di qualità. Per i produttori minori quindi c’è l’opportunità di una grande visibilità internazionale; in linea con i compiti istituzionali dell’Enoteca Italiana che vuole offrire nuove opportunità alle aziende meno note ma in grado di produrre con accuratezza e qualità». L’Expo di Shanghai 2010, inaugurato il primo maggio scorso, rimarrà aperto sino al trentuno ottobre, per un periodo espositivo di sei mesi e, secondo le stime più recenti, si prevede un’affluenza di oltre settanta milioni di visitatori,con una media giornaliera di seicento mila persone. Il Padiglione Italia ha una superficie di oltre 7.000 metri quadrati e si sviluppa su tre piani. È il Padiglione più grande – se – condo solo a quello cinese – ed è costruito con materiali al 100 per cento Made in italy. L’edificio si è già aggiudicato il premio per la miglior struttura costruita nel 2009 a Shanghai.

Notizia tratta dal Quotidiano della Calabria.