Santi Cosma e Damiano.jpgLa comunità di Brattirò, com’è risaputo, almeno a Tropea e nei suoi dintorni, venera da moltissimi anni i Santi medici Cosma e Damiano dedicandogli feste civili di assoluto valore e devozione cristiana antica e profonda. Il 27 settembre di ogni anno, una solenne processione dei Santi per le vie del paese, rappresenta il momento culminante della festa religiosa.

Un devoto figlio di questa tradizione e delle tradizioni di “casa nostra” più in generale, il cariese Francesco Pugliese, raffinato e profondo poeta e ragazzo dalla straordinaria sensibilità, di cui alcune delle sue poesie e delle sue note sono state in più occasioni messe a fuoco su queste pagine, ha voluto dedicare ai Santi e miracolosi Cosma e Damiano, la poesia di seguito proposta.

La traduzione in lingua italiana, anche se come tutte le traduzioni porta via un po’ di quella originale e ‘sanguigna’ venatura poetica tipica dello scritto in vernacolo, darà il senso delle sei quartine proposte,  di cui l’ultima è un’invocazione tipica, quasi uno stornello, della tradizione popolare orale ed orante, per chi, non calabrese, vorrà entrare nel significato del testo per capirne il significato.

MARTIRI DI CRISTU

di Francesco Pugliese

 

A Vui cari e duci Santi

di sta terra difensori

grandi vantu i stu paisi

pi Brattirò lu grandi Onori.

 

Santi Cocimu e Damianu

stu paisi a vui è votatu

a vui guarda cu fiducia

e d’ogni mali è libiratu.

 

A vui Medici di Cristu

stu paisi rendi grazi

pi li grazi chi da sempri

otteniti a li devoti.

 

Vui li Martiri di Cristu

Vui li Martiri Anargiri

Vui li cari Santi frati

Chi li mali scunfiggiti.

 

A vui servi du Signuri

Chi patistivu u Martiriu

Vi cercamu cu fiducia

la Celesti Carità.

 

E non mindi vaiu di ccà

si sta grazia non mi fà!

E non mindi Vaiu di ccà

si sta grazia Non mi Fà.

 

Viva Santu Cocimu e Damianu

unu è medicu l’atru è speziali.

 

Martiri di Cristo

di F. Pugliese

 

A voi cari e dolci Santi

difensori di questa terra

grande vanto per questo paese

per Brattirò il grande onore.

 

Santi Cosma e Damiano

questo paese vi è devoto

a voi guarda con fiducia

e da ogni male è liberato.

 

A voi medici di Cristo

questo paese rende grazia

per le grazie che da sempre

procurate ai suoi devoti.

 

Voi i martiri di Cristo,

Voi i martiri Anargiri*

Voi i cari Santi frati

che il male scofiggete.

 

A voi servi del Signore

Che patiste il martirio

Vi chiediamo con fiducia

la celeste Carità.

 

E non me ne vado via

se la grazia che chiedo non mi fate!

E non me ne vado via

se la grazia che chiedo non mi fate!

 

 Viva San Cosma e Damiano

uno è medico e l’altro è speciale.

* Si veda questo link

Altre cose dette e scritte su Francesco Pugliese premendo qui