Il parrucchiere di Tropea ha curato le acconciature per i Vip della serata “50° Gemelli Insieme” che andrà in onda su RAI1 davanti al Santo Padre

Di seguito l’intervista che Fortunato Baldo, parrucchiere di Tropea, ha rilasciato per questo Blog. Fortunato Baldo esericita la sua attività in Piazza V. Veneto a Tropea. Tel. 0963/265809

Pagina Facebook: Jean Louis David FortunatoFortunato BaldoBlado 4Baldo 3Baldo 2Baldo 1

Allora Fortunato, dove sei andato?

Sono stato a Roma. Ho partecipato al “CANTO DI NATALE – 50° GEMELLI INSIEME”. A questo evento hanno preso parte numerosi protagonisti italiani ed internazionali. L’ospite della serata è stata Annalisa Scarrone, nota come Annalisa e talvolta come Nalila,  che ha partecipato alla X edizione del programma AMICI di Maria De Filippi classificandosi seconda. Questa serata è stata dedicata al 50° della fondazione del Policlinico Gemelli e verrà trasmessa su Rai Uno dall’ Auditorium Conciliazione di Roma la notte di Natale subito dopo la Messa del Santo Padre.

 Come è nata questa tua passione e cosa vuol dire per te essere parrucchiere?

Ricordo che avevo 11 anni. Sono andato  a tagliarmi i  capelli e quella volta il taglio che mi era stato fatto mi ha completamente “fulminato”. Ho pensato che fosse un vero capolavoro e che anche io avrei voluto poterne fare altri di quelle opere d’arte. E’ da qui che è nata la mia voglia, la mia passione per questo lavoro. E pensare che la mia gavetta l’ho fatta nello stesso salone dove sono stato stregato. Essere parrucchieri una volta significava “acconciare” oggi invece vuol dire “avere una grande e piacevole responsabilità” perché sia gli uomini che le donne affidano lo stile e l’immagine a noi, in questo caso a me.

Se non fossi diventato parrucchiere, cosa avresti fatto?

Da premettere che io andavo a scuola solo perchè ero costretto. Il mio sogno era quello di fare l’elettricista perchè mi piaceva intrecciare fili e mi piaceva l’idea che da quell’intreccio potevo dare luce agli ambienti. Diciamo che non mi sono allontanato poi così tanto: intreccio e do luce ai capelli.

Quando nel tuo salone entra un cliente con una richiesta particolare ma che tu sai che non gli si addice, lo assecondi o lo consigli?

Nel mio salone io e la mia collaboratrice Sonia accogliamo i clienti facendoli  accomodare e cercando di esaudire i loro sogni dando anche noi i nostri consigli su cosa può essere meglio per la loro immagine. Nel momneto in cui arriva un cliente con una sua idea ben precisa e noi capiamo che quel taglio, quel colore o quant’altro non è adatto a quel viso, con la nostra consulenza cerchiamo di fargli cambiare opinione naturalmente facendogli capire che è per il loro bene.

 C’è un vip in particolare al quale vorresti acconciare i capelli?

Mi definisco un “VASCOMANIANO” e quindi mi piacerebbe tantissimo poterlo conoscere di persona, potergli fare i capelli ed insieme a lui intonare tutte le sue canzoni, dalla prima all’ultima. Le mie vips per eccellenza sono la Hunziker e la Canalis, una bionda ed una mora, e penso che su loro non devo dare spiegazioni… (ndr sorriso sarcastico).

 Ti ispiri a qualcuno?

Più che ispirarmi a qualcuno diciamo che devo solo ringraziare chi, gia alla tenera età di  11 anni, mi ha accolto nel suo negozio, inizialmente come “discepolo” e poi insegnandomi il mestiere.

Quale è il tuo sogno nel cassetto?

Nel campo del lavoro il mio sogno è quello di accrescere sempre più il mio bagaglio professionale perchè non è essere dietro le quinte di un backstage di un qualsiasi spettacolo che vuol dire che si è arrivati alla meta ma è solo uno stimolo per continuare ad andare avanti e migliorarsi sempre. Nella vita invece il mio sogno è quelllo di cercare di essere oltre che un bravo professionista, una brava persona per rendere orgogliose tutte le persone che mi circondano. Il mio motto: BALAMIAS!

 Come ti sei sentito ad aver partecipato ad un evento di una certa importanza?

Sono stato orgoglioso di essermi trovato dietro il backstage di un programma televisivo della Rai. Mi sono sentito importante! Incontrare vips penso che sia bello per tutti, anche se in fondo sono persone normalissime, poi poter lavorare sulle loro teste… Si sa, loro sono molto esigenti, hanno delle richieste particolari: il ciuffo in un certo modo, il riccio ribelle… Ma è proprio dalle loro necessità che ti porti a casa un qualcosa, nel mio piccolo sono cresciuto. Ciò che apprendo lo porto nel mio negozio, lo propongo ai miei clienti perchè pettinare vips è bello ma lavorare con i miei clienti è fantastico perchè alla fine sono loro che con il loro sorriso mi regalano le più grandi soddisfazioni. E’ a loro che va il mio grazie più grande.