La Mamma, di Enzo Godano

Il breve spezzone teatrale  La Mamma che Enzo Godano mi ha mandato per la pubblicazione, è tratto da un musical d’impronta popolare dal titolo LUCI SU UN CARNEVALE ALLA RIBALTA scritto dallo stesso autore per la coreografia e la musica del maestro Gianmaria Colombo. Una satira brillante ed attenta sulla televisione, che ha riscontrato un […]

Proverbio antico in dialetto calabrese

S’avi ogghiu a lampa, u malatu campa; sa lampa ‘nun di voli, u malatu mori. Se la lampada ha olio, l’ammalato vive; se la lampada non ne vuole, l’ammalato muore. Questo detto calabrese, molto antico e poco conosciuto, si usava al tempo delle lampade ad olio, ovvero quando ancora non c’era l’energia elettrica ad illuminare […]

‘U malocchiu’: una poesia in vernacolo calabrese di Enzo Godano

La poesia che pubblico stasera è stata scritta da un tropeano DOC, uno dei tanti, troppi ahinoi, tropeani della diaspora. E come tutti quei tropeani che non hanno mai smesso di amare la città anche da lontano, si fa sentire e si fa ricordare con vero affetto. Sto parlando di Enzo Godano, un amico di […]

Proverbio di Febbraio in Calabrese

Frevàru curtu e amaru, scurcia li viecchi allu foculàru. Febbraio corto e amaro, costringe i vecchi a stare accanto al fuoco. E’ un proverbio molto usato in tutta la regione, per stigmatizzare la brevità del mese di Febbraio, il quale, pur corto, nell’accezione dei pochi giorni che lo costituiscono, è spesso molto freddo e piovoso.

Sette proverbi calabresi sull’invidia

Il sentimento dell’invidia è il soggetto  dei sette proverbi che pubblico di seguito. L’invidia  come la gelosia  acceca la vista, fa vedere cose diverse dalla realtà ed è, fra i sentimenti negativi, quello sicuramente peggiore non solo per chi ne subisce il flusso e le azioni che ne derivano, ma soprattutto per chi lo nutre […]

Il matrimonio in alcuni proverbi calabresi

Ho davanti a me un vecchio libro di proverbi calabresi che di tanto in tanto sfoglio per puro divertimento, per pura curiosità e di cui una sezione di questo blog ne annovera un centinaio. Oggi, la mia vista si è focalizzata sulla sezione matrimonio, amore, gelosia, egoismo. Al di là dei sorrisi che spesso strappano […]

Cientu muschi jèttanu ‘nu cavallu

Cento mosche buttano a terra un cavallo. Proverbio antico quello del titolo, pronunciato spesso, ancora oggi, nell’entroterra aspromontano, per significare che i deboli, metaforicamente significati dalle mosche, se si uniscono, vincono contro il potente, metaforicamente significato col cavallo.

San Donato di Ninea e Pedace in due blasoni tipici

Riprendo la pubblicazione dei blasoni ‘piccanti’ che riguardano le città ed i cittadini in terra di Calabria, ferme restando le considerazioni che su questo tipo di letteratura, perlopiù orale, si sono fatte sinora. Oggi ne riporto due: il primo riguarda le ‘femmine’ di San Donato di Ninea, il secondo, un ‘attitudine dei Pedacesi, entrambi comuni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: